Tutto l'amore espresso in caffè
Tel: 0812394700- fax: 081 2397837

Come è cambiato negli anni il modo di fare il caffè

Diversi oggi sono i metodi di preparazione a seconda di quale zona del globo vi trovate. E la storia ci racconta anche come una volta veniva preparato.

Come è cambiato negli anni il modo di fare il caffè porta anche a comprendere come mai è cambiato anche il suo gusto nei secoli.

Infatti, il caffè all’inizio veniva più e più volte bollito in un pentolino e questo per far si che le polveri di caffè cadessero sul fondo. E’ chiaro quindi che in primis veniva sempre polverizzato.

Ma il fatto che fosse extra cotto, ne aumentava la dose di caffeina prodotta. Il caffè tanto è più cotto, tanta più caffeina produce. Agli inizi quindi il caffè aveva un gusto più forte, più amaro, e pareva per il suo metodo di preparazione, più un decotto che una bevanda da intrattenimento veloce.

prodotti sitoInsomma si preparava il caffè un po’ come lo preparano ancora oggi i turchi. Dal 2013 il loro rito di preparazione del caffè è diventato Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Umanità.

Il caffè quindi non era nemmeno filtrato come avrete intuito. Nel corso dei secoli però, ai pentolini è stato aggiunto un filtro, e poi si è arrivati alla costruzione di macchinette a pressione, a vapore, e sempre con il filtro.

Si è stravolto così il metodo di preparazione ed è diventato diverso anche il gusto del chicco. Dovendo cuocere meno, è diminuita la caffeina nella bevanda ed il suo gusto è diventato più delicato, più aromatico. Si avvertono più facilmente le varie compenti del tipo di chicco o della miscela che state bevendo.

Si arriva quindi al 1900 quando nel ‘901 fu brevettata la prima macchina per espresso, per passare direttamente al 1933 con l’invenzione dell’attuale moka da parte dell’imperaturo mister Bialetti.

Le diversità nel caffè e nella sua preparazione ne restano ancora oggi. Quello del bar, l’espresso, essendo cotto velocemente contiene un po’ meno caffeina, quello di casa della moka, avendo cottura più lunga ne contiene leggermente in più.

Se vi ha fatto piacere leggere quest’articolo su Come è cambiato negli anni il modo di fare il caffè, potreste leggere quest’altro articolo su quale, secondo noi, è il miglior metodo di tostatura del caffè.

Fate click su http://www.italmoka.com/2017/05/18/storia-metodi-tostatura-del-caffe.html  e saprete tutto.

E infine, se per il vostro caffè a casa, in cialde o nella tradizionale confezione in polvere, volete provare un caffè napoletano tostato ancora a legna, così come lo facciamo noi dal 1928, e i cui chicchi provengono dai migliori paesi produttori al mondo, allora provate una delle nostre miscele.

Le potete trovare tutte in vendita sul nostro sito nella sezione “acquisti on line”.

Questo è il link http://www.italmoka.com/prodotti-italmoka . Oppure ci chiamate in azienda allo 081.239.47.00.

Se poi volete avere altre info sul caffè e sulla nostra produzione artigianale seguiteci sulla nostra pagina su Facebook al link: www.facebook.com/italmokacaffenapoli28 .

I nostri ashtag preferiti per cercarci in giro per il web sono: #migliorecaffenapoletano #caffetostatoalegna #miglioricialdecaffe #verocaffenapoletano #caffeartigianale #cialdecaffe #caffenapoletano

BLOG

CONTATTI

Sede: Via Tiberio, 75A 80124
Tel: 081 2394700
Tel: 081 5931664
Fax: 0815931764
Email: info@italmoka.com
WEB: www.italmoka.com

DOVE SIAMO