Tutto l'amore espresso in caffè
Tel: 0812394700- fax: 081 2397837

Arabica e Robusta

Arabica e Robusta i chicchi più conosciuti

Storia e differenze.

ARABICA.

La prima specie usata al mondo è stata proprio la coffea arabica. Era una pianta originaria dell’Etiopia, del Sudan sud-orientale e del Kenya settentrionale da dove in seguito si è diffusa nello Yemen. Qui si ebbero le prime tracce storiche del consumo della bevanda, nel lontano 1450. I semi di coffea arabica hanno un contenuto di caffeina molto inferiore a quelli delle altre specie di larga diffusione e rispetto alle altre specie è autoimpollinante, cioè autogama e inoltre predilige coltivazioni ad alta quota, orientativamente tra i 1000 e i 2000 metri. La coltivazione dell’arabica fuori dai suoi territori d’origine è iniziata molto presto, come ad esempio in Indonesia nel 1699.

Arabica e Robusta

Arabica e Robusta

 

ROBUSTA.

Molto coltivata oggi è la Coffea robusta  È una specie originaria dell’Africa tropicale, tra l’Uganda e la Guinea, molto adattabile al territorio per la coltivazione cresce infatti anche a quote inferiori ai 700 metri. E questa maggiore faciltà di coltivarla la rende ovviamente anche più economica. La sua produzione, storicamente, è iniziata solo nell’Ottocento. È una pianta allogama, quindi richiede impollinazioni incrociate che la possono differenziare geneticamente con più facilità rispetto alla arabica. E quindi più promiscua come genere e può avere diverse o addirittura infinite possibilità di generare aromi e sapori.

Arabica e Robusta

Arabica e Robusta

 

 

Lascia un commento


BLOG

CONTATTI

Sede: Via Tiberio, 75A 80124
Tel: 081 2394700
Tel: 081 5931664
Fax: 0815931764
Email: info@italmoka.com
WEB: www.italmoka.com

DOVE SIAMO